Il punto sui lavori a sei mesi dall’avvio. Visita al cantiere dell’assessore Rabaiotti

Procedono senza intoppi e nel rispetto delle tempistiche i lavori di “Abitiamo il futuro”, il progetto dell’associazione SON Speranza Oltre Noi nato per ospitare famiglie con figli disabili al fine di prepararli all’autonomia.

A certificare lo stato di avanzamento dei lavori, una visita al cantiere che si è tenuta sabato 29 maggio 2021 alla presenza dell’assessore alle Politiche sociali e abitative del Comune di Milano, Gabriele Rabaiotti (nella foto in alto, il secondo da destra) accompagnato da don Virginio Colmegna, socio fondatore di SON e da Luciano Scotuzzi, presidente dell’associazione.

«Stiamo creando un luogo – ha detto don Colmegna – che non sarà destinato solo a chi lo abiterà, ma sarà aperto a tutto il quartiere. Qui vogliamo vivere relazioni, in un’ottica di scambio, proporre e ospitare iniziative culturali, spirituali e di animazione. Appena sarà possibile organizzeremo altre visite per far conoscere da vicino il progetto anche alle associazioni, alle parrocchie e a tutti i cittadini di questo territorio e non solo».

“Abitiamo il futuro” si trova nell’area di Cascina San Carlo, al quartiere Adriano, periferia Nordest di Milano. I lavori sono partiti all’inizio di dicembre 2020, dopo la fase di bonifica dei terreni, mentre la consegna è attesa per la primavera 2022. L’intervento prevede, oltre agli appartamenti per famiglie con figli fragili identificabili come diretti interessati della legge 11 del 22 giugno 2016 sul cosiddetto “Dopo di noi”, anche spazi di ospitalità e una sala polifunzionale per incontri pubblici.

La convenzione urbanistica per il recupero del complesso di Cascina San Carlo, firmata da SON e Comune di Milano nel luglio 2019, è stato il primo intervento edilizio a Milano – progettato dallo Studio B22 con Carlo Venegoni – specificamente ispirato alla legge del “Dopo di noi”, che prevede la realizzazione di diverse soluzioni di ospitalità per famiglie con figli con disabilità.

Accanto al cantiere edilizio, SON propone anche un “cantiere di idee” con l’obiettivo, attraverso incontri, iniziative e produzione di documenti, di diffondere una diversa cultura della fragilità. Il prossimo appuntamento è in calendario venerdì 18 giugno 2021, ore 19, ed è un incontro on line con il teologo don Damiano Modena, il sacerdote che ha assistito il cardinal Martini negli ultimi anni della sua vita. Terrà una relazione su “Percorsi di spiritualità nella fragilità: prendersi cura nel Nuovo Testamento, le donne sotto la croce” (richiedere il link ZOOM a: comunicazione@associazione-son.org)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: